Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog

Che palle il genere umano

" DEVI!" Me lo dice solo mia madre,  a cui soggiaccio  senza batter ciglio...

2) sta fuori completamente;

3) non fa sesso o se lo fa lo fa male.

4) poveretto fa veramente compassione tanto è  stupido.

Leggi i commenti

#viola #fiorentina #firenze

Leggi i commenti

#la pancia più bella del mondo...

Leggi i commenti

quando si dice il caso

Nella vita l importante è saper ridere con poco...
La meravigliosa pancia nella foto dopo il lavoro mi ha trascinata, contro la mia volontà, in un negozio per bimbi.

Lei tutta emozionata è rimasta venti minuti davanti a due magliette bianche, indecisa su quale prendere . Io volevo fare harakiri e uccidermi li sul posto.

Mentre io sbadigliavo annoiata e venivo pure sgridata perché sempre al telefono, ad un certo punto è uscito il discorso con delle persone presenti sul nome della fatina che nascerà.

A chi piaceva un nome, a chi un altro, io che mi prendevo gioco di mia sorella che vuole chiamare mia nipote con un nome assurdo mentre le dicevo che io la chiamerei o Rachele o Brunilde , e lei mi gridava sull assurdità dei nomi che scelgo per le figlie...

Ad un certo punto una persona dice" il nome è importante. Bisogna scegliere bene. Mica una va chiamata che so... Rosalia".
Gelo di mia sorella.
Io che scoppio a ridere fino a soffocarmi da sola...
😂😂😂 la mamma che porta questa pancia, cioè mia sorella.... si chiama all anagrafe Rosalia...

Gelo della commessa . Povera.

E io che rido pensando: ci sono 800 nomi italiani e migliaia stranieri, dal cinese al lituano passando per l armeno o il russo e lei... fra centinaia di nomi dice proprio quello della persona che ha davanti 😂😂😂

Ho fatto tutta strada ridendo con mia sorella che mi diceva" imbecille smettila di ridere"Rosy Arrighi

Leggi i commenti

La pancia più bella del mondo

la pancia piu' bella del mondo è  quella di una donna incinta. basta guardare una donna incinta per vederne la bellezza e la maestosità. dentro il suo corpo c è  una piccola creatura  buffa che nuota , dorme e mangia.nulla è  piu bello del dono della vita. Fa dimenticare  miserie e virtu ' umane.è  l assoluta apoteosi della magnificenza  della Madre.Rosy sei bellissima  con la tua pancia ...

Leggi i commenti

soci e tesserati in una srl sportiva dilettantistica

Mi sono iscritta in palestra con le mie figlie e assieme abbiamo deciso di frequentare una palestra della zona, non mia cliente.

Le mie figlie , cresciute con una mamma ingombrante e pesante, sono state trascinate, in infanzia, ad ascoltare la loro mamma in convegni, seminari, incontri .

Ora in adolescenza si rifiutano categoricamente di seguirmi, preferendo far altro, giustamente. Ma avendo loro ascoltato diritto dello sport per più anni, alla fine è chiara loro la distin...zione fra socio e tesserato.

Faccio questa considerazione perchè , quando ci siamo iscritte, le mie figlie hanno preso in mano il deplian della palestra e hanno guardato subito se fosse una asd o una società sportiva.

Io ho riso con loro della scena, e siamo passate oltre.

Sabato mattina, dopo l'allenamento, la piccola mi chiama e mi dice, negli spogliatoi: "mamma, guarda questo cartello e ridi con me. C'è scritto CARI SOCI bla bla... ma andiamo a spiegare che non siamo soci ma tesserati perchè è una società?"

Abbiamo riso, fragorosamente, ovviamente non andando dire nulla alle tizie della reception per delle ottime ragioni:

1) non sono affari miei, ragione sempre perfetta e ottimale in ogni circostanza;

2) ero struccata e in tuta e non è mai credibile una donna che struccata e in tuta parla di diritto sportivo;

3) mi ero già divertita con loro chiedendo " scusate ma a quale ente sono tesserata se pago la tessera ? " e loro mi avevano già guardato come se io avessi chiesto, in etrusco antico, la spiegazione di un teorema matematico....

Questa cosa mi fa ridere.

Le mie piccoline, anche se fanno finta di nulla, ascoltano la loro mamma.

E' gratificante.

Leggi i commenti

Sto invecchiando cinicamente

Se voglio adempiere agli obblighi è  un casino.

Se non voglio avere problemi basta dichiarare di fare il mestiere più antico del mondo.

Leggi i commenti

#gravidanza #sorella #sorellanza # con Rosy...

Leggi i commenti

RAI TRE

Oggi facciamo un passaggio in tv , a Rai Tre, per parlare del progetto " Lo sport incontra le donne", che abbiamo realizzato grazie al patrocinio di Fipe Lombardia, Filjkam Lombardia, Comune di Fino Mornasco e Plesso Scolastico di Fino Mornasco , ma soprattutto grazie al supporto pratico e tecnico di due associazioni sportive: Piccolo Drago Asd di Fino Mornasco e Sankaku asd di Como.

Leggi i commenti

FINANZIAMENTI EUROPEI IN AMBITO SPORTIVO

Stavo facendo una ricerca sui nuovi bandi europei relaallo sport. Ogni volta che accedo ai siti istituzionali europei , ammetto, rido. Non so ancora se per la tristezza o la desolazione.

Trovo materiale che mi serve solo perchè amo il francese e lo parlo e leggo discretamente bene. L'alternativa è l'inglese, che parlo come Totò e Peppino nella mitica scena in piazza duomo a Milano, o in tedesco , che parlo meglio dell'inglese ma non certo a livello di comprendere dei testi giuridici.

Ergo, riassumendo: l'italiano non se lo fila nessuno. Neppure lo spagnolo o il lituano dirà qualcuno... certo, obietto io , ma io non sento la tv spagnola o lituana in cui i politici dichiarano l'importanza del loro paese in Europa.
L'italiano è importante , più o meno, come un dialetto subsahariano...

Per chi non parla nè inglese , nè tedesco, nè francese, resta la speranza di una preghiera che illumini la mente.
Ma a parte il mio sarcasmo, i bandi europei in materia di sport che scadono a maggio sono questi:

Sono tre i bandi Erasmus+ con scadenza 12 maggio 2016 e tutti riguardano finanziamenti per attività sportive.
◦Eventi sportivi senza scopo di lucro a livello europeo non connessi alla Settimana europea dello Sport 2016

Obiettivi di questo bando sono da una parte favorire in campo sportivo l’inclusione sociale e le pari opportunità, dall’altra incoraggiare la partecipazione allo sport, all’attività fisica e al volontariato come fattori a vantaggio della salute.

Sono finanziabili gli eventi sportivi a carattere non competitivo e le possibili attività corollarie (es: attività educative per atleti, organizzatori e volontari, oppure conferenze, seminari e attività di comunicazione, ecc). Gli eventi devono svolgersi a livello europeo o nazionale (purché organizzati in diversi paesi contemporaneamente) e devono essere organizzati da entità non profit o da enti pubblici.

Si tratta di un bando di cofinanziamento, la sovvenzione UE può coprire fino all’80% delle spese (il tetto massimo di contributo è 500.000€). La durata massima dei progetti è di 1 anno e l’evento deve aver luogo nel 2016.
◦Partenariati di collaborazione non connessi alla Settimana europea dello Sport 2016

L’obiettivo generale del bando è promuovere la creazione di partenariati che favoriscano la partecipazione allo sport e all’attività fisica, promuovere le carriere parallele di atleti, combattere il doping a livello dello sport di base, combattere le partite truccate, promuovere il volontariato nello sport. Sostenere approcci innovativi ed educativi per contrastare la violenza, il razzismo, la discriminazione e l’intolleranza nello sport, incoraggiare l’inclusione sociale e le pari opportunità nello sport.

Saranno finanziati progetti innovativi incentrati sulla creazione di reti tra i principali stakeholder; lo sviluppo e attuazione di moduli formativi/educativi; attività di sensibilizzazione sul valore dello sport per la salute e sul piano socio-economico; attività che promuovano la connessione tra settore dello sport e i campi della sanità, dell’istruzione e della formazione.

La sovvenzione UE sarà un cofinanziamento che può arrivare a coprire l’80% dei costi e ha un tetto massimo di 400.000€.
◦Piccoli partenariati di collaborazione nello Sport

L’obiettivo generale è promuovere la creazione di partenariati volti a favorire la partecipazione nello sport e l’attività fisica; promuovere le carriere parallele di atleti; combattere il doping a livello dello sport di base, le partite truccate; promuovere il volontariato nello sport; sostenere approcci educativi innovativi per contrastare la violenza, il razzismo, la discriminazione e l’intolleranza, incoraggiare l’inclusione sociale e le pari opportunità nello sport.

Saranno finanziati quindi progetti incentrati sulla creazione di reti tra i principali stakeholder, lo sviluppo e attuazione di moduli formativi ed educativi; attività di sensibilizzazione sul valore dello sport e dell’attività fisica sul piano della salute e quello socio-economico.

La sovvenzione UE massima che può essere richiesta è di 60.000 euro. Il contributo UE copre l’80% dei costi ammissibili.

Leggi i commenti

Alessandra e Elena a Tv Espansione per il Progetto...

Leggi i commenti

DEFIBRILLATORE IN AMBITO SPORTIVO

Nel mondo sportivo è previsto l’obbligo della dotazione di un defibrillatore ai bordi dei campi di calcio, nelle palestre e nelle realtà sportive.

Sono anni che sull’argomento si dibatte in maniera accesa, fra i sostenitori della utilità di uno strumento del genere e i detrattori dello stesso. Mentre i primi pongono l’accento sulla importanza della vita umana, dichiarando che un defibrillatore può, oggettivamente, salvare una vita, i secondi ribattono in maniera forte disquisendo sulla inutilità e sulla profonda “ingiustizia” che riveste un decreto, come il Decreto Balduzzi, che obbliga le associazioni e le società sportive di dotarsi di uno strumento economicamente oneroso.

Al di là delle polemiche, di cui il nostro paese è sempre portatore sano, esiste un Decreto che impone tale obbligo, in capo alle realtà sportive.

L’originaria scadenza è stata più volte prorogata e l’ultima proroga è prevista fino al luglio del 2016, dopo di che, salvo ulteriori proroghe o modifiche, le realtà sportive dovranno dotarsi del defibrillatore e, aspetto di non marginale importanza, provvedere affinché vi sia all’interno delle loro strutture del personale formato all’utilizzo.

Il defibrillatore, di per se, non è ingombrante, sembra anche semplice da usare, è piccolo. Ma se dato in mano a soggetti inesperti o non preparati, potrebbe causare oggettivi e irreparabili danni. Molti pongono la loro attenzione solo sull’acquisto del macchinario, sorvolando invece sull’importanza dell’uso consapevole e formato dello stesso.

Ci sono molte realtà che formano nel settore, e fra queste sul territorio comasco ComoCuore riveste una importanza storica, sia in termini di presenza sul territorio che in termini di competenza e professionalità nella formazione. Come ConsulentidelloSport abbiamo collaborato e collaboriamo con loro da anni, con l’intento di portare avanti una campagna di sensibilizzazione sulla prevenzione e sulla sicurezza nei centri sportivi.

Ricordo che qualche anno fa, quando abbiamo iniziato a collaborare con loro, fummo osteggiate da taluni che ritenevano essere un obbligo inutile e un balzello gravoso. Con l’andare degli anni ,invece, in Provincia di Como e anche nelle altre Province dove operiamo come esperte in ambito sportivo, è partita una sensibilizzazione molto forte al riguardo.

Io mi auguro, senza nessun tipo di remore nel dirlo, di non doverlo mai usare e di non dovere mai essere costretta a doverlo usare, ma se mai un giorno dovesse accadere e sarò in grado di aiutare qualcuno, sarà proprio perché con l’andare del tempo mi sono formata al riguardo.

A tutt’oggi, a livello normativo, si sa solo della proroga a luglio. Ci sono voci che dichiarano che verranno previste esclusioni per gli sport che non comportano sforzi cardiovascolari elevati, ma l’elencazione non è ancora in nostro possesso. Tramite ComoCuore , appena sapremo qualcosa, faremo in modo di divulgare la notizia nel più breve tempo possibile.

Leggi i commenti

<< < 10 20 30 40 50 60 70 80 81 > >>
Su